Ecco le caratteristiche di un buon materasso

Le caratteristiche di un buon materasso

Il materasso deve essere come un abito su misura, per questo è importante sceglierlo con moltissima attenzione, tenendo in considerazione sia ciò che vogliamo noi, sia cosa serve al nostro corpo. Sul mercato esiste una immensa gamma di prodotti, con moltissimi materiali, forme e dimensioni; questo potrebbe rendere la scelta ancora più difficile, perché, senza sapere qualche nozione base saremo portati a scegliere e acquistare (quindi a pagare), un materasso non adatto a noi.

 

  • Scegliere in base al nostro corpo

  • La posizione durante il sonno

  • La presenza di patologie e problemi

  • Il rapporto qualità-prezzo

  • Scegliere i materassi memory

  • I problemi nell’acquisto del materasso matrimoniale

  • Il materasso “universale”

 

 

Scegliere in base al nostro corpo

Come dicevamo precedentemente, il materasso è come un abito; per questo un materasso che può risultare comodo ad una persona, può invece essere scomodo per qualcun altro. È quindi importante informarsi su quale tipo di materasso può essere adatto per noi; basta rivolgersi direttamente al rivenditore, spiegandogli di che prodotto abbiamo bisogno.

Solitamente il primo fattore da tenere in conto è la struttura corporea, quindi il peso e la statura. Infatti solitamente le persone che hanno una corporatura robusta necessitano di un materasso più spesso della media; possibilmente più alto di 25 centimetri, e con una rigidità medio-alta. In questo modo il loro peso sarà sostenuto correttamente, senza la fastidiosa percezione delle doghe della rete.

 

Purtroppo un materasso rigido potrebbe essere percepito come scomodo dalle persone più leggere; così come un materasso troppo morbido potrebbe risultare troppo avvolgente da chi ha qualche chilo in più. La corporatura è rilevante siccome è necessario che il materasso scelto sostenga la nostra colonna vertebrale in posizione neutra; ossia in modo che possa mantenere la sua curvatura naturale, evitando che si creino delle zone di pressione eccessiva, o assente, in punti critici come collo, spalle, fianchi e gambe.

In caso la rigidità del materasso sia eccessiva o troppo ridotta, possono crearsi delle fastidiose zone di pressione. Inoltre la colonna vertebrale potrebbe assumere una curvatura anomala, verso l’alto o verso il basso; di conseguenza troveremo un allineamento errato delle vertebre e il danneggiamento dei dischi intervertebrali. In questo modo difficilmente i dolori alla schiena, dovuti allo stress e alla fatica accumulati durante il giorno, si risolveranno nel corso della notte e resteranno fino al nostro risveglio.

I fattori da tenere in considerazione

Per questi motivi i fattori altezza e peso vanno tenuti fortemente in considerazione durante l’acquisto di un nuovo materasso, così come l’età. Difatti col passare degli anni aumenta il rischio che insorgano problemi ai dischi di tessuto connettivo della colonna vertebrale; anche alla circolazione sanguigna, soprattutto delle gambe. Per questa ragione è sempre meglio optare per un materasso che sia di rigidità medio-bassa; in questo modo il corpo viene sorretto adeguatamente durante la notte, senza che la circolazione venga ostacolata nei punti critici. Oltretutto senza avere la percezione di dormire su una lastra dura e poco accogliente, mantenendo la schiena in una posizione corretta. In questo modo si eviterà di svegliarsi la mattina con dolori alla schiena al collo o in altre parti del corpo.

 

 

La posizione durante il sonno

Oltre alla nostra struttura fisica e alla nostra fascia di età è importante la posizione che preferiamo quando ci riposiamo. Essenzialmente, senza entrare troppo in dettaglio, ci sono tre posture di base nel riposo: supino (pancia in su), prono (pancia in giù) e di fianco.

 

Per la prima categoria di persone, chi dorme supino, sono consigliabili materassi piuttosto rigidi; in una scala da 1 a 10, attorno a valori come 6/7. In questo modo la parte inferiore della schiena, ossia la zona lombare, resta rialzata in questa posizione se non riceve il giusto sostegno; in caso quindi di un materasso troppo rigido, o assume un’innaturale curvatura se il materasso è troppo morbido. Bisogna quindi optare per un prodotto che supporti in modo corretto il nostro corpo, che abbia quindi una rigidità medio-alta.

 

Coloro che dormono a pancia in giù sono una ridotta percentuale e richiedono un materasso rigido; così che eviti che il corpo sprofondi nel materasso, andando a causare fastidiosi dolori alla schiena. Per questo è necessario un materasso rigido. In una scala da 1 a 10, valori superiori al 7;  così che sostenga e supporti il corpo, senza adattarsi troppo alla sua forma.

 

Dormire sul fianco

La stragrande maggioranza delle persone preferiscono dormire sul fianco; anche se questa posizione crei una pressione notevole sulle spalle e i fianchi. Per questo motivo chi dorme sul fianco deve scegliere un materasso che supporti il corpo durante il sonno. I materassi migliori sono quelli morbidi e medi, che avvolgono parzialmente il corpo, senza pregiudicare il sostegno che deve ricevere. In questo caso, occorre scegliere con cura il materasso; se è troppo rigido fianchi e spalle saranno sottoposti a eccessiva pressione, impedendo il corretto allineamento della colonna vertebrale. Ugualmente se è troppo morbido si creerà lo stesso problema, solo che la curvatura della colonna vertebrale sarà differente. In caso si dorma sul fianco fattori come la statura, il peso e l’età vanno valutati con molta attenzione; in quanto il sostegno che il corpo deve ricevere dal materasso sarà molto differente da una persona all’altra.

 

La presenza di patologie o problemi

Molte persone lamentano il fatto di soffrire di problemi come lombalgie, sciatalgie e dolori alle vertebre cervicali. Questi problemi possono essere arginati o ridotti grazie all’utilizzo di un materasso corretto. Infatti se dormiamo con la colonna vertebrale correttamente allineata, i vasi sanguigni e i dischi intervertebrali, non verranno sottoposti a sforzi e sollecitazioni durante la notte; in questo modo i vasi potranno svolgere adeguatamente la loro funzione, permettendo una corretta ossigenazione di tutto l’organismo. Mentre i tessuti che compongono i dischi potranno rigenerarsi correttamente, evitando che i problemi che abbiamo citato si aggravino.

È importante scegliere con cura il nostro materasso se siamo soggetti a patologie della colonna vertebrale; seguendo con attenzione le direttive del nostro medico, in modo da riferirle in fase d’acquisto al venditore, che di sicuro saprà quale prodotto è il più adatto alle nostre esigenze.

 

Solitamente per chi ha problemi alla colonna vertebrale è consigliabile orientare la propria scelta su un materasso in memory foam a rigidità media. Esso può sostenere il corpo in maniera del tutto naturale, adattando la sua forma in base al calore corporeo; in questo modo il materasso si modellerà sulle curve e sulle linee corporee. Esso permette alla colonna vertebrale di restare nella posizione migliore per il riposo, senza creare punti di pressione. Contemporaneamente la rigidità media permetterà che il corpo venga sostenuto nel giusto modo; inoltre il riposo risulterà assolutamente confortevole, con un risveglio sereno, privo di dolori e di difficoltà.

L’importanza dell’igiene

Un’altra questione da tenere in conto è l’igiene necessaria per un sano riposo. Per questo è necessario scegliere sempre materassi che siano antiacaro, antibatterico e, in caso soffriamo di allergie, anallergici. Queste tre caratteristiche permettono al nostro sonno di essere completamente salubre e salutare, sono tipiche di moltissimi prodotti in commercio. Tuttavia vanno mantenute con una corretta manutenzione, per questo è sempre consigliabile scegliere dei materassi che siano sfoderabili; in questo modo possano essere sfoderati e lavati facilmente.

 

Il rapporto qualità-prezzo

Ovviamente nell’acquisto non va tenuto conto solo del fattore personale, ma anche del prodotto che vogliamo scegliere. Oltre alle preferenze personali, ci sono due fattori oggettivi da tenere in considerazione quando si procede nella scelta di un materasso: la qualità e il prezzo.

Quando si sceglie un materasso bisogna anzitutto assicurarsi della presenza di certificazioni che ne attestino la conformità dei materiali utilizzati, la loro qualità e anche il rispetto delle normative prodotto. Il consiglio è di orientare la scelta su materassi che siano interamente realizzati in Italia, secondo i criteri qualitativi del Made In Italy, che rappresenta sempre una buona garanzia per quanto riguarda la qualità del prodotto. Anche il prezzo è un ottimo indicatore della qualità del prodotto, bisogna diffidare di prezzi troppo bassi, perché difficilmente rispecchieranno un prodotto di alta qualità. Come in ogni acquisto è opportuno scegliere un materasso che abbia un prezzo equilibrato e che, possibilmente, possieda tutte le caratteristiche tipiche di un prodotto di alta qualità.

 

Le offerte presenti sui siti e-commerce meritano un discorso a parte, poiché un prodotto in offerta ha un prezzo decisamente più conveniente di quello di listino, ma le caratteristiche del prodotto sono sempre le medesime. Pertanto scegliere un materasso in offerta potrebbe essere un’ottima soluzione per entrare in possesso di un prodotto di ottima qualità ad un prezzo molto vantaggioso. Grazie alle offerte il rapporto qualità-prezzo tenderà molto sul lato qualitativo, risultando assolutamente a favore dell’acquirente, che potrà comprare un prodotto di valore senza dover spendere troppo.

 

Scegliere i materassi memory

Abbiamo già accennato a come i materassi in memory foam siano i più adatti per chi soffre di problemi alla colonna vertebrale, grazie alla loro capacità di modellarsi in base al calore corporeo. Questa caratteristica rende i materassi memory la scelta ideale per tutti, essendo un prodotto incredibilmente diversificato, ma sempre migliore delle altre categorie più diffuse sul mercato (come i materassi in lattice e a molle), sia per quanto riguarda l’ergonomia, ma anche per quanto riguarda la sua durata nel tempo.

Un materasso memory è in grado di adattarsi ad ogni tipo di forma corporea, senza che si creino punti di pressione nelle zone critiche (fianchi e spalle), in questo modo il riposo che può garantire sarà oltre che benefico anche confortevole. Molti materassi in memory foam possiedono un’imbottitura a zone differenziate, in questo modo ogni parte del nostro corpo potrà godere del sostegno più corretto che necessita.

 

In commercio esistono moltissimi tipi di materassi memory; questo può rendere la scelta del materasso più adatto a noi difficile. Inoltre nel corso del tempo di utilizzo utile del materasso, che si aggira sui 10 anni, il nostro fisico può essere soggetto a variazioni come aumenti o diminuzioni di peso, anche importanti, di conseguenza un materasso acquistato anni prima potrebbe non garantirci più un adeguato sonno durante il riposo notturno, specie se di bassa qualità.

Nonostante questo caso i materassi memory raccolgono un alto tasso di soddisfazione tra i clienti, i quali si dicono soddisfatti del loro acquisto anche a distanza di diversi anni.

 

I problemi nell’acquisto del materasso matrimoniale

A quanto appena scritto aggiungiamo i problemi che possono presentarsi durante la scelta e l’acquisto dei materassi matrimoniali. Se può essere difficoltoso scegliere il materasso giusto per una sola persona, trovare il materasso adatto a due è doppiamente difficile. Bisogna rispondere ai bisogni di due persone diverse, che spesso hanno statura, corporatura e strutture fisiche differenti, se non addirittura diametralmente opposte, a cui vanno aggiunti gusti e bisogni, in materia di riposo, diversi che devono essere soddisfatti da un unico prodotto oppure da due materassi singoli. Alcuni clienti, infatti, optano per questa soluzione in modo tale da poter essere ugualmente soddisfatti, senza dover scendere a compromessi.

 

Purtroppo acquistare due materassi singoli, per utilizzarli come un solo materasso matrimoniale. Questa scelta presenta però vari punti deboli non indifferenti. Innanzitutto l’alta possibilità che lo spazio tra i due materassi crei una specie di “buca” che può risultare molto scomoda durante il riposo. Secondariamente, anche se i materassi scelti hanno le medesime dimensioni (altezza, larghezza e spessore), se possiedono rigidità e densità di molto differenti potranno essere soggetti in modo diverso all’usura. In questo modo uno dei due materassi potrebbe variare il suo spessore in maniera significativa rispetto all’altro, creando un “gradino” irregolare nel punto di contatto.

Questi problemi potrebbero ad abbassare la qualità del riposo di coppia, portandoci ad isolarci ognuno sul nostro materasso, in modo da evitare di riposare scomodamente per via del divario che si crea tra i due materassi.

Cambiare il materasso come cambiare i vestiti

I materassi matrimoniali in memory foam sono spesso molto consigliati per le coppie poiché non trasmettono i movimenti e le vibrazioni; in questo modo se uno dei due partner ha un sonno più agitato dell’altro, difficilmente i suoi movimenti saranno percepiti. Permettendo al compagno (o compagna) di continuare a riposarsi tranquillamente.

Tuttavia un tradizionale materasso matrimoniale in memory può comunque non rispondere alla perfezione ai bisogni di entrambi i partner.

Siamo quindi tornati al punto di partenza. Essendo il materasso come un abito è praticamente impossibile trovarne uno che si adatti al nostro corpo per tutta la sua vita utile; inoltre seguendone i cambiamenti determinati dal passare degli anni. Ancora più difficile è trovare un materasso che si adatti a due persone. Purtroppo mentre un abito può essere facilmente sostituito da un giorno all’altro, dopo esser stato provato e trovato inadatto, il materasso (specie se matrimoniale) non può essere cambiato altrettanto facilmente. Questo non è del tutto vero…

 

 

Il materasso universale

Esiste infatti un prodotto che può essere interamente personalizzato. Non solo per quanto riguarda le misure e la forma, ma nella rigidità e nella capacità di sostegno: il materasso “Memolo”.

Questo materasso è realizzato in memory foam, quindi presenta tutte le caratteristiche della categoria. Di conseguenza con i benefici che possono derivarne, alle quali abbina una particolarità assolutamente innovativa. La sua rigidità può essere facilmente regolata.

Infatti al di sotto dello strato superficiale in memory foam termosensibile, con spessore di 7 centimetri, è presente un particolare strato in schiumato ad acqua waterfoam di 13 centimetri, che presenta sette fori. In questi fori vanno inseriti altrettanti inserti, a forma di cilindro colorato, di tre differenti gradi di rigidità: morbido (arancione), medio (bianco) e rigido (azzurro).

In questo modo, scegliendo quali inserti usare e come disporli, sarà possibile configurare il materasso su misura per noi. Basta disporli nell’ ordine che ci fa sentire più comodi e rilassati.

Così potrete scegliere non solo la rigidità del materasso, ma anche a quale zona del corpo dare maggior sostegno; potendo quindi differenziare in modo autonomo le zone di sostegno del materasso.

 

In caso dobbiamo scegliere un materasso matrimoniale, “Memolo” rappresenta il materasso ideale. Infatti è possibile disporre gli inserti colorati su due zone separate, una per ciascun occupante. In questo modo il materasso potrà soddisfare entrambi i partner, che potranno personalizzare la loro parte di materasso come vorranno; tutto questo senza dover influire sul riposo dell’altro.

Facciamo un esempio. Se una persona è molto più alta e pesante dell’altra, necessiterà di un materasso più rigido; inoltre i punti come fianchi e spalle saranno in posizione differente se paragonati al compagno/a. Quest’ultimo potrebbe preferire un materasso più morbido, che possa ridurre dei dolori alle vertebre cervicali.

“Memolo”: il materasso personalizzabile

Grazie a “Memolo” ognuno di loro potrà personalizzare il materasso in modo che i suoi bisogni siano soddisfatti alla perfezione. Tutto questo senza dover acquistare due materassi singoli, quindi senza il rischio che si crei la fastidiosa “buca” tra i due materassi.

Il materasso personalizzabile è perfetto anche per le esigenze di una sola persona. Ad esempio un ragazzo, durante il processo di crescita, modifica la sua corporatura, pertanto il sostegno di cui ha bisogno cambia nel tempo. Con “Memolo” si potrà seguire, passo dopo passo, il cambiamento del corpo facilmente. Non servirà acquistare nuovi materassi, permettendo che il riposo sia del tutto salutare e benefico per lui; così da poterne garantire anche l’adeguato sviluppo.

Ma i possibili casi non finiscono qui. Essendo un materasso facilmente personalizzabile, “Memolo” può risolvere praticamente ogni tipo di richiesta; ovviamente sempre nel modo migliore possibile. “Memolo”, ad esempio, può essere modificato per rispondere alle esigenze di una gravidanza; oppure per garantire il miglior riposo a seguito di problemi stagionali alle vertebre cervicali. Le possibilità sono praticamente illimitate.

 

Un materasso deve essere come un abito, quindi facilmente adattabile al nostro corpo e alle nostre esigenze. “Memolo” è il materasso che è come un vestito del quale possiamo modificare la forma a nostro piacimento; tutto questo in pochi minuti e senza troppa fatica. Questa sua grande duttilità lo rende il materasso perfetto, che può essere tranquillamente considerato come: materasso universale.

 

Conclusioni

In conclusione: “Memolo” è il materasso universale, che può adattarsi ad ogni tipo di esigenza. Unendo alla possibilità di personalizzazione, le caratteristiche tipiche dei migliori materassi in memory foam; sia per quanto riguarda la capacità di adattarsi in base al calore corporeo , sia per il profilo igenico salutare. Infatti “Memolo” è antiacaro, antibatterico e anallergico.

Quindi, se un materasso in memory di qualità ha le caratteristiche di un buon materasso, “Memolo” ha tutte quelle caratteristiche per essere un ottimo materasso.

Top